fbpx

Vorrai mica perderti le [VERE] Caneve APERTE !?

CANEVE APERTE: IL PERCORSO CANEVA DOPO CANEVA

Ad ogni tappa, in degustazione una specialità gastronomica abbinata ad una proposta beverage del territorio. Attesi fino a 1000 visitatori.

Tutto è ormai pronto per la quinta edizione di Caneve Aperte, attesissima iniziativa – organizzata dai Cembrani D.O.C. con il supporto della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito del coordinamento delle manifestazioni enologiche provinciali – che apre le porte delle caneve più suggestive del borgo di Cembra, Comune di Cembra Lisignago, per offrire ai visitatori un tuffo nelle tradizioni enogastronomiche e folcloristiche del territorio.

L’appuntamento è presso la Chiesa di Santa Maria Assunta, dalle 16.00 in poi, dove si riceverà il calice e il dettaglio del percorso. Si inizia, presso la prima caneva, con la birra artigianale di Maso Alto e tempura di vedure della Locanda del Passatore  di Faver e si prosegue presso la Caneva del Zanettin con i Trentodoc abbinati ad un assaggio di carne salada del Salumificio di Casa Largher servita presso la Caneva dei Visenzi.
Tappa poi presso la Caneva di Giorgio Nardon, dove l’Apt Pinè Cembra presenterà il territorio e le prossime manifestazioni in programma. La degustazione dei Müller Thrugau dei Cembrani DOC sarà proposta da Simoni Michele Azienda Agricola nella Caneva del Trentinèl, insieme alla luganega della Macelleria Paolazzi Luigi di Cembra Lisignago nella Caneva del Fidenzi.

Alla Caneva dei Vigilioti, l’Agritur Simoni preparerà il tortèl di patate, con lo speck della Macelleria Zanotelli. Il piatto sarà abbinato al prodotto a marchio Cembrani DOC «708 km Cembrani Bianco» servito nella Caneva del Gardelin.

Alla Caneva Riccadonna, Villa Corniole proporrà il Gewürztraminer col formaggio di capra e miele del Caprificio Onorato Matteo di Segonzano. La Caneva del Fattori ospita quest’anno il Riesling&F.lli proposti da Cembra Cantina di Montagna, new entri dei Cembrani DOC, abbinati alla zuppa di orzo e castagne e Speck dell’Imperatore croccante preparati nella Caneva del Tongol da Maso Franch.

Anche la tappa numero 7 è divisa su due postazioni: Caneva dell’Anino e Caneva del Ruggero, dove gli alpini di Cembra prepareranno la polenta abbinata alla tosella del Caseificio Sociale Val di Fiemme Cavalese abbinata alla Schiava proposta da Alfio Nicolodi nella Caneva allestita dall’Associazione Scultori Cembra.

L’ottava sosta è divisa tra la Caneva del Tondin e la Caneva del Delladio, dove la Macelleria Paolazzi di Faver propone il panino con la porchetta eZanotelli proporrà le degustazioni dei Pinot Nero e Lagrein della Val di Cembra.

Palazzo Barbi ospita la caneva finale con gli strauben e le grappe dei Cembrani DOC Distilleria Paolazzi Vittorio e Distilleria Pilzer di Faver. Presenti anche Azienda Agricola Giove di Grumes con sciroppi, infusi e molto altro, e un’enoteca finale dove acquistare i vini degustati.
Lungo il percorso, concerti per tutti i gusti – folk con gli Avisiomix, Orentonip, Malegria Primos Estilo, Giovani Fisarmoniche della Val di Cembra, Svitols e Niutenti – e la possibilità, per chi ne avesse piacere, di visitare la Chiesa di San Pietro, gioiello del XV secolo con guida gratuita.

Prevendita aperta e consigliata al costo di 35 euro, anziché 45 euro per eventuali disponibilità, fino al 12 ottobre.
Possibile anche la formula analcolica a prezzo ridotto di 25 euro.
La cassa per il ritiro di ticket e calice chiude alle 21.00.

VUOI IL BIGLIETTO? SI VERO?? VAI QUI 

Vorrai mica perderti le [VERE] Caneve APERTE !? ultima modifica: 2018-10-09T11:06:12+01:00 da Redazione

Meghalaya. Il nostro viaggio in India comincia da qui

Next Story »

“Il giro del mondo in 2.000 metri quadri”

  • Allianz Milano sconfitta 3-0 Itas Trentino alle finali di Coppa Italia di Bologna 27 Gennaio 2021
    L'Itas Trentino si qualifica alle Final Four di Coppa Italia, in programma nel week-end a Bologna. Stasera il team di Lorenzetti ha sconfitto nettamente l'Allianz Milano nella sfida a eliminazione diretta, sul parquet casalingo della BLM Group Arena. IL TABELLINO Itas Trentino-Allianz Milano 3-0(25-22, 25-21, 25-21)ITAS TRENTINO: Lisinac 6, Nimir 17, Michieletto 7, Podrascanin 5, […]
    z.sovilla@ladige.it
  • Ferro (Apss): «In Italia sottostimati i positivi. Qui prendiamo in carico subito quelli rilevati con test rapidi. Altrove non si fa e questo è un problema» 27 Gennaio 2021
    "A tutt'oggi, quando dal 3 di dicembre tutte le Regioni avrebbero dovuto comunicare questi dati, se si guarda la tabella pubblica del 24 gennaio, ci sono ancora 9 Regioni che sono a zero per quanto riguarda i tamponi antigenici positivi. L'Emilia Romagna ne ha dichiarati 29, quindi c'è stata una sottostima enorme del numero di […]
    z.sovilla@ladige.it
  • Covid, anche alterazioni della pelle come spie dell'infezione: lo studio 27 Gennaio 2021
    Non solo tosse, febbre, bronchite o polmonite. Il covid 19 ha anche altre strade attraverso cui manifestarsi: per esempio la pelle, con apparenti "banali" alterazioni cutanee. Uno studio tutto italiano, condotto con il supporto della Società italiana di dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle malattie sessualmente tasmesse (SIDeMaST) e pubblicato sul Journal of the American […]
    z.sovilla@ladige.it
  • Intelligente, verde, connesso, sociale e vicino ai cittadini: le strategie per il Trentino 27 Gennaio 2021
    Sono cinque gli obiettivi strategici che compongono la Strategia di sviluppo sostenibile. Per un Trentino più intelligente ha a che fare coi temi dell'innovazione, della ricerca, della digitalizzazione, della trasformazione economica e del sostegno alle piccole e medie imprese. Si promettono investimenti nella gestione sostenibile dei rifiuti, nella rigenerazione e nella ricerca a supporto dell'economia […]
    z.sovilla@ladige.it
  • Vaccini, Trentino oltre quota 17mila dosi (3500 in richiami). Forniture: scontro Ue-AstraZeneca 27 Gennaio 2021
    Questa mattina risultavano somministrate 17.018 dosi di vaccino covid a cittadini trentini. Di queste dosi 3.526 riguardono i richiami, mentre la quota riservata a ospiti di residenze per anziani è arrivata a quota 4.422, con le prime rsa interamente coperte. «Nella giornata di ieri - ha detto l’assessore alla salute della Provincia, Stefania Segnana - sono […]
    z.sovilla@ladige.it
X