Il Festival dell’Economia compie 10 anni parlando di “mobilità sociale”

E’ al decimo compleanno e riempirà la città di Trento dal 29 maggio al 2 giugno. Si tratta del Festival dell’Economia, ideato dieci anni fa dall’editore Giuseppe Laterza, che per celebrare questo decimo compleanno sceglie un tema cruciale e al centro della discussione mediatica attuale: “la mobilità sociale”.

La scelta del tema nasce da una riflessione del direttore scientifico Tito Boeri: «Conta non solo la distanza fra chi ha redditi più alti e chi li ha più bassi, ma anche la probabilità di colmare il divario nel corso della propria vita». E l’intero programma del Festival parte da questa riflessione cercando di snocciolarne interpretazioni e sigificati.

Ospiti di fama nazionale e internazionale si alterneranno tra i palchi del Festival: premi Nobel, studiosi, intellettuali, politici di primo piano ma anche artisti, approcceranno il tema da angolazioni diverse, con riflessioni e proposte di dialogo per cercare di comprendere come sia possibile per chi si trova in posizioni basse della scale dei redditi, risalire e guadagnare posizioni più alte.

Ad aprire e chiudere il Festival, come da tradizione, due premi Nobel per l’Economia. Il 29 maggio interverrà il professor Joseph E. Stiglitz, premio Nobel nel 2001 per i suoi contributi di microeconomia ma noto anche per le sue critiche al Fondo Monetario Internazionale e per il suo appoggio al movimento Occupy Wall Street. A chiudere la kermesse dello scoiattolo, invece, Paul R. Krugman, noto negli ambienti economici per i suoi studi sul commercio e vincitore del premio Nobel per l’Economia nel 2008.

Tra gli ospiti del Festival anche politici di primo piano: saranno infatti presenti il premier Matteo Renzi, che torna a Trento a un mese di distanza dalla sua ultima visita in occasione della campagna elettorale per le amministrative, il ministro all’economia Pier Carlo Padoan e il ministro ai Beni e alle Attività Culturali Dario Franceschini.

Uno degli obiettivi del decimo compleanno del Festival dell’Economia – affermano gli organizzatori – è quello dell’ampliamento del pubblico e per questo in programma ci sono vere e proprie lezioni di piazza che permetteranno interazione tra pubblico e relatori e grandi nomi del teatro italiano come Alessandro Bergonzoni, Marco Paolini e Marco Baliani, che offriranno un’interpretazione ironica dei temi al centro della manifestazione.

Il Festival, inoltre, non si dimentica dei giovani. Sarà infatti in Piazza Fiera anche per quest’anno “Allora Crealo: giovani imprese in piazza”, curato da Euricse, durante il quale i giovani potranno confrontarsi su temi come mobilità sociale, agricoltura 2.0, incentivi e ostacoli alla nascita e alla crescita di nuove imprese, politiche pubbliche, crowfunding e monete complementari, economia collaborativa, cooperative e imprese sociali.

Un festival che sembra avere per questo importante compleanno, un ampio respiro e offrire spazi di riflessione, dibattito, cultura, scambio e anche un pizzico di divertimento.

 

Qui il PROGRAMMA completo

Info autore /

Il team dinamico della redazione di tdv ti saluta! Entra anche tu a far parte del mondo tdv e del nostro nutrito gruppo di autori su tutto il territorio trentino. Ti aspettiamo!