Visitvalsugana

I Straboi [strauben] alla trentina

Anche se il Carnevale è finito la voglia di dolci a noi rimane!

Questa volta per la serie ” LE Ricette di nonna Fiorella” abbiamo la ricetta dei “Straboi alla trentina”

Si tratta di un modesto ma tipico dolce della vecchia cucina trentina, molto in voga prima che si affermassero i “crafeni” [oggi Krapfen] durante le settimane di Carnevale.

Ingredienti:

2 uova oppure 4 albumi

30 gr. di burro

1/4 di latte o di vino bianco

3 cucchiai di zucchero

1 cucchiaio di RUM o grappa bianca

farina q.b

olio di semi per friggere

Procedimento

Sbattete 2 uova intere oppure 4 albumi a neve, unite il pezzetto di burro, il 1/4 di latte o vino bianco tiepido, 3 cucchiai di zucchero, una presa di sale, un cucchiaio di grappa [o Rum se è stato usato il latte] e la farina che occorre per creare una pastella semicolante e liscia.

polveredipensieriRiscaldate una padella profonda con olio [c’era scritto strutto ma non ci pare il caso] e friggete il composto che lo verserete a cucchiaiate attraverso un imbuto e lo lascerete  cadere come una serpentina roteando in tutti i sensi sulla padella di olio caldo [170° friggitura ottimale].

E’ una ricetta che unisce quindi ricordo che la mia nonna faceva questa operazione con mia zia, fatelo in due!

Il risultato dovrebbe essere come quello nella foto, una sorta di spago tutto arrotolato con dei buchi qua e la.

Qui poi la ricetta dice di far asciugare lo Straboi su carta bibula, non sappiamo cosa sia quindi usate un semplice scottex voi!

Un po’ di zucchero a velo e via a piacere con cioccolate e marmellate! Consigliamo una marmellata di more, mirtilli, ribes rossi e un buon moscato giallo trentino!

Che la dolcezza sia con voi!

 

Credits: polveredipensieri.it

 

Info autore /

Il team dinamico della redazione di tdv ti saluta! Entra anche tu a far parte del mondo tdv e del nostro nutrito gruppo di autori su tutto il territorio trentino. Ti aspettiamo!