Dalla Norvegia la musica sperimentale firmata Streifenjunko

Passa da Mori in un appuntamento imperdibile per gli appassionati di musica sperimentale d’avanguardia il tour italiano del duo norvegese Streifenjunko. Eivin Lonning ed Espen Reinertsen saranno infatti a Bologna, Trieste e Venezia fra il 27 e il 3 dicembre, ma all’interno di questo tour non disdegnano un’incursione in Trentino con una puntatina a Molina di Mori.

Qui il duo si esibirà lunedì 28 al Molina di Mori a Mori ore 21. Streifenjunko creano una musica vigorosa impiegando una rara combinazione strumentale di sax tenore e tromba. I membri del duo Espen Reinertsen e Eivind Lonning hanno da poco celebrato 10 anni di attività musicale assieme, entrambi infatti tra il resto fanno parte anche del Christian Wallumrod Ensemble, e lungo tutto questo periodo hanno sempre lavorato per offrire composizioni uniche ed originali nei loro concerti per tutto il mondo.

Il loro suono è incentrato su diverse tecniche sperimentali applicate ai rispettivi strumenti, selezionate e maturate lungo gli anni di esperienza. La loro esperienza musicale è sviluppata sia da una ricerca singola e personale sia grazie alle numerose collaborazioni che hanno stretto con musicisti di tutto il mondo. Il duo infatti si è esibito in tutta Europa ma anche in Giappone, Stati Uniti, Sud Africa ed AustraliaIl loro lavoro più recente comprende anche l’aggiunta di un nuovo setup elettroacustico, che farà parte del concerto eseguito al Centro di Ricerca Musicale – Teatro San Leonardo. Streifenjunko hanno pubblicato il loro primo cd No Longer Burning (Sofa) nel 2009, seguito da Sval Torv nel 2012.

Jim Denley scrive nelle note di copertina del loro ultimo album, il doppio vinile Sval Torv: “Si genera una magia attorno alle grandi band e, con questa incisione, la mia fascinazione non va soltanto alla loro musica, per quanto bella essa sia, ma verso il collettivo stesso… A venir creata è una materialità che attraversa, un saxtromba o una trombasax indivisi, ciascuna parte mai isolata dall’altra – una relazione simbiotica che è più della somma delle singole parti. Ciò che sperimentiamo è l’intreccio come un nuovo corpo – un nuovo corpo e, di conseguenza, una nuova mente. I loro suoni non sono collocati su un quadro prestabilito – la forma emerge dal processo.”

Info autore /

Il team dinamico della redazione di tdv ti saluta! Entra anche tu a far parte del mondo tdv e del nostro nutrito gruppo di autori su tutto il territorio trentino. Ti aspettiamo!