• Page Views 1621

TORNA Psychiatric Circus a Trento: sicuri che sia solo uno spettacolo?

Si ferma a Trento il Circo della follia, o meglio il Psychiatric Circus che al Circo prende in prestito i colori e le atmosfere e della psichiatria racconta le pieghe dell’anima.

Dal 13 al 23 luglio, ore 21 e la domenica ore 19 [martedì riposo], al parcheggio Ex Zuffo di Trento l’appuntamento è sotto il tendone di Psichiatric lo spettacolo, sconsigliato al pubblico under 14 per la durezza dei contenuti, di Psichiatric Circus.

Un evento psicotico, un viaggio nella follia, un luogo in cui il senso delle cose è totalmente capovolto. Nel manicomio del dottor Josef nulla è come sembra.
Non fidatevi di nessuno, perché qui trovano asilo solo i pazzi, e i pazzi, si sa, non conoscono regole.

Un cast internazionale di artisti di altissimo livello, un gioco di incastri tra acrobatica al suolo e acrobatica aerea, verticalismo, contorsionismo,cabaret, fantasismo e tanta folle comicità per regalare agli spettatori risate di puro terrore.

Psychiatric Circus

Psychiatric Circus

Psychiatric Circus è lo spettacolo di circo-teatro della famiglia Bellucci-Medini: un evento terrificante, irriverente e divertentissimo.
Un cast internazionale di alto livello artistico presenta numeri tecnicamente complessi, ma costruiti sempre con una chiave ironica e insieme inquietante. Giochi di incastri tra acrobatica al suolo e al trampolino, verticalismo, fachirismo, contorsionismo, manipolazione, fantasismo e folle comicità per regalare agli spettatori risate di puro terrore.
Psychiatric Circus è uno spettacolo di nouveau cirque che si ispira alle suggestioni del Cirque du Soleil, ma con tinte più forti.
Ambientato negli anni Cinquanta, Psychiatric Circus racconta la vita all’interno del manicomio cattolico di Bergen, gestito da Padre Josef, dottore e direttore, e dalle sue fedeli suore.
E’ un evento psicotico, un viaggio nella follia, un luogo in cui il senso delle cose è totalmente capovolto.
“E’ uno spettacolo dalle tinte forti” spiega la regista, Loredana Bellucci, “che in qualche modo racconta quello che purtroppo è realmente accaduto nei manicomi. Però il nostro primo obiettivo non è la riflessione profonda, non sarebbe nostra competenza. Il nostro obiettivo è semplicemente quello di coinvolgere il pubblico, di farlo ridere e divertire, ma senza distrarlo”.

Psychiatric Circus

Psychiatric Circus

“Noi crediamo che il rispetto non imponga di evitare di affrontare certi temi, e nemmeno che prescriva di trattarli solo con deferenza”, aggiunge l’autrice e organizzatrice Sandy Medini. “Essere irriverenti talvolta è un modo per sollevare questioni, scuotere lo status quo, accendere l’attenzione. Per noi questo spettacolo è un modo per dire che anche le persone che noi mettiamo fuori dalla società, a cui attacchiamo l’etichetta di “diverso”, possono avere e spesso hanno sensibilità e talenti che non conosceremo mai, per paura o per supponenza. Solo che noi parliamo di tutto questo usando la chiave del divertimento e dell’intrattenimento. L’umorismo è uno strumento eccezionale per scardinare certezze, ideologie e tabù”.
Traendo ispirazione dalla tematica horror, mescolandola con un pizzico di follia e di gusto per l’assurdo, unendo a tutto ciò spunti di creatività, e servendosi infine della libertà, a volte irriverente, offerta dal circo e dal teatro, Psychiatric Circus si propone al pubblico italiano ed europeo come una novità assoluta.
Tanta interazione con il pubblico, per un evento ricco di colpi di scena, divertente e unico.
Per i suoi contenuti forti, sconsigliato ai minori di 14 anni.

Tutte le info QUI 

TORNA Psychiatric Circus a Trento: sicuri che sia solo uno spettacolo? ultima modifica: 2017-06-27T10:31:40+00:00 da Katja Casagranda
Katja Casagranda
Katja Casagranda insider della cultura spettacolo locale, freelance (traduzione che sta per molto free e sempre lanciata sul pezzo), quella giusta via di mezzo fra Lara Kroft e Paperetta Ye Ye, che in curriculum tiene pacchi di ritagli di giornale Trentino stipati e coccolati con amore materno come figli che prima o poi dovrà lasciar andare al loro destino.

Park nic: i picnic urbani nel parco delle Albere

Next Story »

GIOCHIAMO INSIEME AL MUSE E ALL’ALPE CIMBRA!

La sai l’ultima?

  • Halloween Dinner Party

    4 settimane ago

    Una maschera maledetta ha intrappolato la sua anima tra le mura del castello facendola diventare una furia immacolata. Nella notte più tenebrosa dell’anno gli invitati parteciperanno a ...

    Read More
  • 38^ Festa della Castagna

    1 mese ago

    38^ FESTA DELLA CASTAGNA Roncegno Terme - vie del centro

    Read More
  • Il Giallo nel Giallo: un aperitivo speciale!

    1 mese ago

    Share this on WhatsAppIl Moscato protagonista di una serata a tema GIALLO con la partecipazione della scrittrice Alessia Nanni K. che con alcuni interventi ci farà entrare ...

    Read More
  • Festa d’Autunno e Festa della Zucca

    1 mese ago

    A Pergine Valsugana nel Parco Ai Tre Castagni, molte di queste zucche saranno in mostra della Festa della Zucca. Il programma prevede l’allestimento di bancarelle per ...

    Read More
  • Fiera di San Luca

    1 mese ago

    Nata come fiera del bestiame, che a conclusione della stagione estiva in malga veniva ricondotto nei paesi della valle, oggi la fiera – organizzata da un comitato ...

    Read More
  • Festival della polenta

    2 mesi ago

    Il Festival della Polenta di Storo 2017 si allarga alla vicina Val Sabbia con la Polenta Tiragna dopo l’esordio lo scorso anno della Polenta di patate della ...

    Read More
  • CALA UN TRIS DI ASSI PER LA GRANDE CHIUSURA IL FESTIVAL TRENTO E LA BAVIERA.

    2 mesi ago

    Il fine settimana sotto la tento-struttura di via Innsbruck Interporto Doganale a Trento Nord inizia venerdì 6 ottobre con due fra le più quotate Tribute Band nazionali ...

    Read More
  • Cosa cerchi?

    More
    X