fbpx

Pampeago da SCOPRIRE!

Meteorologia, arte, natura e avventura per tutti! Sui sentieri tematici di Latemarium all’Alpe di Pampeago in Val di Fiemme e a Obereggen si può vivere tutto questo e molto di più. Quest’estate molte sono le novità lungo il percorso Latemar.meteo e le inedite stazioni di Latemar.alp. non mancano le emozioni con la storia del conte David in “Non chiamatemi… il Krampus” e gli eventi con Respirart.

Eye to the Dolomites-2Il Latemar, patrimonio UNESCO, è la montagna da vivere con tutti i sensi e cornice di Latemarium, il reticolo di itinerari pensati per ogni tipo di escursionista, dal più esperto al più piccolo e accessibili a tutti grazie agli impianti di risalita aperti durante l’estate. Ai già noti sentieri tematici che si snodano fra boschi secolari, prati e alpeggi in quota, con scorci che, pur sembrando frutto della fantasia, si aggiungono nuovi percorsi. Camminando lungo LATEMAR.DISCOVER TOUR – che inizia all’arrivo della nuova seggiovia Agnello, sede anche del Rifugio Monte Agnello con la sua ottima cucina tipica e della fattoria Agnello Happy Farm – si incontrano infatti molte novità e sorprese: Latemar.Meteo, il rinnovato Geotrail del Doss Capel, le nuove stazioni di Latemar.Alp e due splendidi punti panoramici dove la vista va quasi all’infinito. Zaino in spalla inizia l’avventura! Gli escursionisti andando verso località Tresca sul sentiero Latemar.Meteo scoprono i segreti degli agenti atmosferici e annotano sul Diario della stazione interattiva temperatura, pressione e umidità.

Dopo mezzora circa di cammino, ecco il primo punto panoramico che porta lo sguardo dalle Alpi alla Catena del Lagorai, fino alle Dolomiti. Proseguendo verso Passo Feudo la geologia diventa protagonista nel Geotrail Doss Capel: le illustrazioni di Bernardo Carvalho sono un vero e proprio viaggio nel tempo alla scoperta delle origini dei Monti Pallidi. Dopo circa mezzora di comoda camminata, si conquista il secondo punto panoramico sulle Alpi, sul Latemar, sulla catena del Lagorai e sulle Dolomiti. L’escursione sta per concludersi ma ancora riserva forti emozioni. Lungo il tratto di Latemar.Alp, ideale per famiglie con bambini e percorribile anche con il passeggino, precisamente a Passo Pampeago, l’installazione artistica a forma di occhio “Eye to the Dolomites” regala un’indimenticabile vista sul Latemar e l’opera costituita da una piccola roccia all’imbocco del sentiero geologico Dos Capèl, rivela i suoni di Madre Natura. Su questo sentiero altri punti informativi raccontano della flora alpina, in particolare il taglio boschivo e la raccolta del fieno. Una volta giunti alla stazione a monte della seggiovia Latemar, dopo una golosa merenda in uno dei rifugi al cospetto del Latemar, si scende al parcheggio di Pampeago.
Latemar-Meteo
Ma l’avventura continua!

Il Latemar porta i turisti lungo un percorso in quota alla ricerca, ai confini con l’Alto Adige, dell’essere che ha saputo rinunciare al Terrore provocato dai suoi lontani antenati, ma che finora non ha ancora osato mostrarsi perché “gli adulti non sono ancora pronti, ma chi ha lo sguardo del bambino sì…”. NON CHIAMATEMI… IL KRAMPUS è l’appuntamento del mercoledì (dal 6 luglio al 31 agosto con partenza alle ore 14.30 presso gli impianti a Pampeago, info e prenotazioni al 331 9241567) con il personaggio spesso intravisto, mai fotografato, che vive ai margini della tradizione del suo parente sudtirolese.

scl-650x90-2Alcuni lo chiamano “Om Selvadech“, altri il conte David… Di lui si sa che odia far paura, che ama la Natura e che spera che qualcuno abbia il coraggio di avvicinarsi senza alcun timore… Solo una donna conosce il segreto delle tracce del conte David e si narra che dopo 100 anni di attesa, abbia trasmesso le chiavi del Mistero alla figlia di sua figlia… di Tesero. “Non Mostro la via!” disse la madre che non parlò e loro “Tesero la trappola… ma lui non si fece catturare…” racconta la figlia. “Ora camminate e capite, 200 giorni fa qui c’era la Meraviglia delle Nevi e la Potenza sopita di una Slavina… Il conte David sa che non è la Natura ad essere impietosa… siamo Noi quando non la sappiamo ascoltare…”.

Cos’altro si può fare a Pampeago?

Non si può mancare agli eventi di RespirArt, il Parco d’Arte fra i più alti al mondo e formato famiglia, Latemar.Art: concerti al Teatro del Latemar, laboratori, escursioni con la Guida Alpina, tappe gastronomiche nelle baite e nei rifugi … Tutto da scoprire su www.latemar.it, www.latemarium.com e sulla pagina facebook di Latemarium!

Per maggiori info 0462 813265, info@latemar.it.

 

Laura Ruaben per #Tdv

Pampeago da SCOPRIRE! ultima modifica: 2016-07-19T09:49:16+02:00 da Redazione
Redazione

Latest posts by Redazione (see all)

1° Festival “Al tempo dei Gelsi”: uno spaccato tra storia e tradizione

Next Story »

Centrale Fies e i suoi #WorldBreakers. DroDesera ISTRUZIONI per l’uso/1

La sai l’ultima?

  • Arco in Vintage – La vera festa vintage è qui!

    1 mese ago

    ARCO IN VINTAGE - BACK TO THE 80'SLa sola festa #Vintage che saprà dare fondo a tutte le vostre fantasie. Voleremo insieme negli anni '80 con tanta musica, con ...

    Read More
  • La Notte dei Talenti

    1 mese ago

    Inizieremo alle 19.00 con un breve check sound. Durante la cena (prenotate il vostro posto) potrete cantare soli, in gruppo, in compagnia dei nostri talenti che si ...

    Read More
  • Calavintage 2019

    2 mesi ago

    Si tratta di un week end, a volte allargato, di ottima musica anni 50-60: si va dalla musica Italiana anni 60, al Rock’n Roll, dal Boogie al ...

    Read More
  • APERITIVOENDRIZZI

    2 mesi ago

    Share this on WhatsAppAPERITIVOENDRIZZI Tramonto, Trentodoc, vino, relax e amici La musica del vino nel bicchiere, il gusto delle cose preparate con cura, il benessere del tempo ...

    Read More
  • 9° Memorial Mauro Conotter

    2 mesi ago

    L'evento si svolgerà al Parco pubblico di Roncafort Sabato 20 luglio 2019, dalle 15:00 fino alle 24:00.

    Read More
  • Ritorna anche quest’anno TrentoDOC al Castello

    3 mesi ago

    L’ingresso all’evento è a pagamento, fino alla capienza massima autorizzata Venerdì 31 maggio: 14 € con calice di Trentodoc, 20 € con calice di Trentodoc e piatto. ...

    Read More
  • Il fiume che non c’è

    4 mesi ago

    Non è una rilettura del passato ma un pensiero creativo sul presente. E sul futuro. 18 maggio 2019

    Read More
  • Cosa cerchi?

    More
    X