Opening 41 a Centrale Fies con Bolzano Danza e Museion

Centrale Fies Art Work Space, Festival Bolzano Danza e Museion – museo d’arte moderna e contemporanea di Bolzano presentano una raccolta di progetti firmati da Alessandro Sciarroni che interesseranno il Trentino-Alto Adige durante i mesi estivi di giugno e luglio, creando così un’occasione speciale per conoscere la pratica e le diverse sfumature che caratterizzano il linguaggio e le opere, non solo performative, dell’artista.

Il calendario degli appuntamenti dedicati ad Alessandro Sciarroni, partirà dal 16 giugno 2017 con l’inaugurazione a Centrale Fies della sua prima mostra personale dal titolo 41, e proseguirà nel mese di luglio con altre due tappe: una a Bolzano, presso Museion, in occasione del Festival Bolzano Danza e la seconda sempre a Dro, a Centrale Fies.

Alessandro Sciarroni è un artista italiano attivo nell’ambito della Performing Art con alle spalle diversi anni di formazione nel campo delle arti visive e della ricerca teatrale. Il suo lavoro oltrepassa le tradizionali definizioni di genere. Parte da un’impostazione concettuale di matrice duchampiana, fa ricorso ad un impianto teatrale e può utilizzare alcune tecniche e pratiche derivanti dalla danza e da altre discipline, come il circo e lo sport.
Da una proposta di Barbara Boninsegna e Filippo Andreatta (Centrale Fies), l’artista viene invitato a svelare qualcosa di più della sua natura e del suo sguardo attraverso una selezione di scatti prodotti a partire dagli anni ’90. Intitolata semplicemente 41, la costellazione di immagini selezionate, ci rivela un aspetto inedito dell’artista noto principalmente per il rigore, la coerenza e la nitidezza delle sue creazioni performative.

In occasione dell’apertura verrà proiettato il film documentario, intimo e delicato, sul lavoro di Alessandro Sciarroni, diretto dal regista Karim Zeriahen. L’exhibit vuole essere un’ulteriore modalità di incontro tra l’artista e il suo pubblico, in un momento in cui le sue opere performative vengono programmate nei maggiori festival, musei e teatri di tutto il mondo. Centrale Fies Art Work Space, Bolzano Danza e Museion – Museo d’arte moderna e
contemporanea di Bolzano presentano una raccolta di progetti firmati dall’artista

L’appuntamento a Centrale Fies di Dro sarà così suddiviso

ore 19.00 il saluto di Dino Sommadossi Direttore Centrale Fies, Emanuele Masi
Direttore artistico di Bolzano Danza, Frida Carazzato curatrice di Museion
Saranno presenti l’artista Alessandro Sciarroni e i curatori della mostra Barbara
Boninsegna e Filippo Andreatta

dalle ore 19.30 Dj Ali Selecta

dalle ore 20.00 a ciclo continuo il film documentario di Karim Zeriahen, sul lavoro di Alessandro Sciarroni standing dinner a cura di Cuoco Giuseppe.
A Bolzano Sciarroni propone assieme al regista Karim Zeriahen una nuova versione del già noto spettacolo FOLK-S.

Dalla consolidata collaborazione tra il Festival Bolzano Danza e Museion nasce così FOLK-S _ I’ll be your mirror version, concepito per Museion e la sua facciata mediale in programma a luglio (giovedì 13-20-27 Bolzano). All’interno del progetto speciale anche due workshop basati sulla performance FOLK-S_will you still love me tomorrow? una “pratica performativa e coreografica” sul passare del tempo, ispirata allo danza tradizionale Schuhplattler.

 

A Centrale Fies art work space, oltre l’exhibit 41, la performance Chroma (29 luglio Dro) e una speciale, commovente e potente riedizione di YOUR GIRL (25 luglio Dro).

Il pubblico di Dro conosce bene il lavoro di Alessandro, presenza importante nelle programmazioni annuali di Centrale Fies– dice Barbara Boninsegna, Direttrice Artistica di Centrale Fies – il rapporto lavorativo tra Sciarroni e Centrale Fies nasce esattamente 10 anni fa, quando al Premio Internazionale della Performance l’artista presentò l’opera “YOUR GIRL” con Chiara Bersani e Matteo Ramponi in scena. Performance che si potrà rivedere quest’anno a SUPERCONTINENT, la 37°edizione di Drodesera.

“Alessandro Sciarroni propone un’affascinante rilettura in chiave contemporanea di forme tradizionali. In questo senso, l’invito rivolto all’artista si inserisce in un percorso di avvicinamento sul suo lavoro compiuto da Bolzano Danza già nelle ultime tre edizioni, che si consolida nella collaborazione interdisciplinare con Museion” ricordano Frida Carazzato di Museion ed Emanuele Masi direttore artistico del Festival Bolzano Danza.

*CENTRALE FIES Art Work Space (2000) è un innovativo esempio di salvaguardia, recupero e re-invenzione di un bene collettivo ora spazio adibito alla produzione di nuove forme di creatività, ambientate tra turbine tuttora in funzione e spazi che hanno conservato i nomi delle originarie sale macchine.

Nasce in Trentino negli spazi dati in comodato da Hydro Dolomiti Energia, e ad oggi è: centro di residenza per artisti (AUGMENTED RESIDENCY); hub culturale rivolto al settore pubblico e ad aziende private (FIES CORE); incubatore per artisti italiani (FIES FACTORY); free school estiva internazionale per artisti e ricercatori nel mondo della live art (LIVE WORKS); sede di un festival trentennale di arti performative (DRODESERA); membro dei progetti europei APAP e FIT.

 

Seguiteci su #Trentinodavivere perché anche quest’anno siamo Media Partner di Centrale Fies – DroDesera! 

Info autore /

Il team dinamico della redazione di tdv ti saluta! Entra anche tu a far parte del mondo tdv e del nostro nutrito gruppo di autori su tutto il territorio trentino. Ti aspettiamo!