I GRANDI MAESTRI GIAPPONESI AD ARCOBONSAI

Ci saranno i Maestri giapponesi, ma anche i creativi della scuola italiana, i 20 bonsai club e i 23 istruttori che si contenderanno il 13° Trofeo ArcoBonsai. E un ricco programma di mostre, workshop, confronti, concerti, per quattro giornate di eventi nella suggestiva location di Arco, nel Garda Trentino. Dall’1 al 4 maggio torna Arcobonsai, l’esposizione dedicata agli appassionati di piante bonsai, anche quest’anno affiancata da ArcoFiori, mostra mercato del florovivaismo e dei prodotti derivanti dall’allevamento e dall’agricoltura. L’evento è stato presentato ufficialmente stamani ad Arco.

Protagonista dell’edizione numero 29 di ArcoBonsai, nella quale si fonderanno l’approccio artistico e quello scientifico, il Giappone, luogo d’origine della cultura del bonsai. Ospiti d’eccezione dell’Arcobonsai Club Garda Trentino (organizzatore dell’evento) saranno i maestri giapponesi Iura Takashi e Isao Omachi, che il 4 maggio terranno due dimostrazioni in simultanea, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.00.
Ricco il programma di workshop tematici di Ikebana (l’arte della disposizione dei fiori recisi), Kusamono (composizioni di piante erbacee perenni, annuali e piccoli arbusti, in vasi, su lastre di pietra o dentro “sfere” di muschio), Origami (l’arte di piegare la carta), Sumi-e (pratica pittorica di origini cinesi, caratterizzata dall’utilizzo d’inchiostro nero e dalla suggestione della natura), Shodo (l’arte della calligrafia) e Bonsai. Alle ore 10.00 di giovedì 1° maggio verranno anche aperte le mostre delle katane (tradizionali spade giapponesi), delle bambole, dei kimono, degli scroll e delle ceramiche.
Nell’ambito della manifestazione verrà assegnato anche il 13° Trofeo Arcobonsai, che vedrà confrontarsi nella lavorazione delle piante 20 bonsai club (cinque provenienti da Spagna, Francia, Germania, Svizzera e Austria) e 23 istruttori. La gara riservata agli istruttori si disputerà dalle 15.00 alle 18.00 di sabato 3 maggio, quella dei club domenica 4 maggio fra le 9.30 e le 16.30.
Ad arricchire ulteriormente il menu degli eventi, la presentazione del libro “La legna secca sui bonsai” di Mario Pavone (1° maggio, ospite l’autore), la vestizione del kimono, un tour del Basso Trentino, un incontro su “Bonsai e musica moderna”, una presentazione e conferenza di Keido (ovvero l’arte del maneggio della spada, il 2), le relazioni scientifiche dell’istruttore Luca Bragazzi (il 3) e del professor Augusto Marchesini (il 4), una dimostrazione del progetto bonsai con gli istruttori Bonini e Cipollini (sabato 3) e l’inchiostro estemporaneo “Oltre il nero” a cura di Sandro Segneri, a chiusura della manifestazione.
Contestualmente ad ArcoBonsai si svolgerà la 16ma ArcoFiori, con l’imperdibile mostra-mercato di bonsai, che potrà vantare quest’anno circa 50 espositori. Sarà anche un’occasione da cogliere al volo per gustare i prodotti trentini (olio, vino, frutta, miele, formaggi, salumi, farine, asparagi) proposti già negli anni scorsi da diversi produttori e commercianti locali agli oltre 20.000 visitatori giunti nei tre giorni della manifestazione. I prodotti del territorio vengono “suggeriti” da gruppi del volontariato sociale nel Villaggio dei Sapori: gli introiti vengono devoluti a scopi benefici.
In occasione di ArcoBonsai, Ingarda ha predisposto appositi pacchetti turistici, sempre molto gettonati dai visitatori interessati all’evento.
Vai al sito QUI 

Info autore /

Il team dinamico della redazione di tdv ti saluta! Entra anche tu a far parte del mondo tdv e del nostro nutrito gruppo di autori su tutto il territorio trentino. Ti aspettiamo!