ESATTAMENTE A METÀ, TRA FOLLETTI E STREGHE BIANCHE

Ci siamo alzati senza una meta in una domenica di sole, io, Isa e le bici nel portabagagli. La giornata ventosa prometteva comunque bene, dopo una sorta di tira e molla tra laghi, parchi e mare, ecco che spunta la direzione da prendere: la Valsugana

La catedraleComincia dall’uscita delle gallerie dei “CROZI” questa valle che si snoda per chilometri e chilometri lungo una lingua di asfalto che spesso attraversa borghi meravigliosi, ma anche “cataste” di cemento orrende, come l’acciaieria… Ma è stato proprio quando ho visto quell’immensa fabbrica siderurgica che ho esclamato: ARTE SELLA!!

Lassù, verso la Val di SellaValsugana), si cela un bosco magico, fatto di installazioni e sculture naturali, riparate dal vento ma irradiate dal sole, uno di quei posti di cui senti parlare per anni e ti dici sempre che prima o poi ci andrai.

Adoro non avere programmi, anche se l’idea ogni volta mi destabilizza!

In realtà quando le cose sono improvvisate mi riescono sempre meglio, perché creatività, inventiva ma soprattutto sapere che potrò stupirmi e stupire attraverso luoghi come questo, mi rende felice.

Siete in cerca di vibrazioni, energie, stupore?

Insomma avete voglia di fermarvi e afferrare il “tempo” esclamando WOW?

Sì?

Allora andate qui:  www.artesella.it

 

Info autore /

Il team dinamico della redazione di tdv ti saluta! Entra anche tu a far parte del mondo tdv e del nostro nutrito gruppo di autori su tutto il territorio trentino. Ti aspettiamo!