fbpx
  • Page Views 598

TUTTI IN BICICLETTA CON “LO SCERIFFO”

CICLOSTORICA “LA MOSERISSIMA” A TRENTO – 5.a edizione de “La Moserissima” sabato 13 luglio – Tappa del Trentino-Alto Adige inserita nel Giro d’Italia d’Epoca.

Intermezzo del sabato tra crono di Cavedine e “La Leggendaria Charly Gaul” – Iscrizioni a 35 euro o a 25 euro se affiliati al circuito delle ciclostoriche

 

Il Giro d’Italia d’Epoca riproporrà “La Moserissima” del 13 luglio come tappa del Trentino-Alto Adige, inserendola nel mitico circuito delle più suggestive ciclostoriche d’Italia. Il percorso della ciclopedalata vintage internazionale – da affrontarsi rigorosamente con biciclette da corsa d’epoca costruite prima del 1987 – è interamente ideato e ‘costruito’ dallo “Sceriffo” Francesco Moser, ciclista italiano più vincente di tutti i tempi. Un binomio indissolubile – quello tra i Moser e la bicicletta – che proseguirà anche in occasione della quinta edizione della prova dedicata alla celebre famiglia di ciclisti. Appassionati di ogni genere potranno così radunarsi a Trento e partecipare saldando la quota di 35 euro entro il 30 aprile, mentre per gli affiliati al Giro d’Italia d’Epoca sarà a disposizione la tariffa speciale di 25 euro. “La Moserissima” ha portato nella città tridentina una miriade di fuoriclasse nel corso degli anni, la scorsa edizione con partenza dalla scenografica Piazza Duomo permise infatti di vedere all’opera Mario Cipollini, quella precedente Giuseppe Saronni, per una volta al fianco di Francesco Moser non come avversario (anche se non ne siamo del tutto sicuri…). Il fascino del vintage viene riportato in auge dall’evento nato su iniziativa di APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi e ASD Charly Gaul Internazionale in collaborazione con la famiglia Moser, per celebrare il ciclismo del passato e le grandi gesta dei campioni che furono. A “La Moserissima” – dolce intermezzo fra la cronometro di Cavedine di venerdì 11 luglio e “La Leggendaria Charly Gaul” di domenica 13 luglio, entrambe prove UCI Gran Fondo World Series – le vere protagoniste saranno la città di Trento e la valle attraversata dal fiume Adige, terreni di caccia per corridori viste la miriade di piste ciclabili e le strade bianche immerse nel verde rigoglioso della natura del Trentino nel caldo mese dedicato a Giulio Cesare. Quella de “La Moserissima” e delle amiche ciclostoriche del Giro d’Italia d’Epoca è un’immagine pulita, ne sono l’emblema i lauti ristori proposti, con un buon bicchiere di vino ad aumentare l’allegria e l’atmosfera di festa della manifestazione. Nessun tipo d’agonismo, a Trento si viene per praticare sport divertendosi.

TUTTI IN BICICLETTA CON “LO SCERIFFO” ultima modifica: 2019-04-03T10:49:07+01:00 da Daniel Cerami
Daniel Cerami
Sono il Willy Wonka delle Idee. Ogni notte sforno idee e strategie per aiutare i miei clienti e il mio blog [TDV] a farsi strada in questa grande fucina chiamata WEB. Sognatore per natura, amo camminare scalzo appena posso.

Weekend mondiale nel Garda Trentino: si sfidano le stelle del motocross

Next Story »

4 Passi attorno a Trento – Perché camminare con noi? TDV continua la sua collaborazione con Lizard

  • "C'è un rave-party a Cembra" arrivano i carabinieri, ma era una festa di compleanno: multati sei ragazzi 23 Novembre 2020
    Nell’ambito dei controlli, effettuati dalla Compagnia Carabinieri di Cavalese, per l’osservanza delle disposizioni di contenimento contro la diffusione del COVID 19, con particolare attenzione alle serate dei fine settimana, anche nell’ultimo weekend sono stati contravvenzionati sei giovani.Infatti verso le 23, sono giunte diverse segnalazioni telefoniche alla Centrale Operativa di Cavalese, da parte degli abitanti del […]
    Zoppello
  • Il grande Alberto Tomba è deciso: "Non vedo alcun problema a consentire lo sci" 23 Novembre 2020
    Alberto Tomba non ha dubbi. «Lo sci è per eccellenza sport all’aperto ed individuale: in più, visto come ci si veste quando si va a sciare, non »è davvero un problema di mascherine, perché già ora si usano normalmente protezioni della bocca e del viso. E sciando neppure c’è un problema di distanziamento». Suona come […]
    Zoppello
  • Canazei, lo “struscio” dei cervi in centro paese 23 Novembre 2020
      Il coprifuoco e questa forma di lockdown leggero, come era già successo la scorsa primavera, consentono agli animali selvatici di riprendersi degli spazi normalmente loro preclusi. È successo ad esempio a Canazei, in val di Fassa, dove la tranquillità che si respira per le strade del paese ha attirato una bella coppia di cervi […]
    r.moser@ladige.it
  • In Alto Adige 5 decessi e 260 nuovi positivi nel giorno tre dei test 23 Novembre 2020
    Sono 5 i decessi Covid nelle ultime 24 ore in Alto Adige. I laboratori dell’Azienda sanitaria hanno effettuato 1.468 tamponi e registrati 260 nuovi casi positivi,. 333 persone sono ricoverate, altre 38 in terapia intensiva. Sopra soglia 10.000 il numero di persone in isolamento domiciliare (10.060). I dati sono relativi a ieri, ultima giornata del […]
    Zoppello
  • Oddio, mia figlia vuole Tik Tok. Da Educa tanti consigli ai genitori, fra pericoli e divertimento, guai ad essere "cringe" 23 Novembre 2020
    Una “festa delle medie permanente”. Un “disorientante labirinto di specchi”. Sono alcune delle definizioni che commentatori qualificati, ma anche molti genitori danno di TikTok, il social network amato dagli adolescenti. Se n’è parlato sabato durante i lavori (online) di Educa, il festival dell’educazione che si tiene a Rovereto. Con relatori autorevoli, come la rivana tiktoker […]
    Zoppello
X