MATTEO LUNELLI “IL SEGRETO DEL SUCCESSO? METTERE PASSIONE IN TUTTO CIO’ CHE SI FA”

[PART. I]

Indubbiamente il brand FERRARI è vincente e lo dimostra salendo sempre sul podio della Formula 1 anche se non corre in pista.

Il gioco di parole si presta ad uno dei grandi traguardi raggiunti da MATTEO BRUNO LUNELLI, presidente e amministratore di CANTINE FERRARI.

E proprio MATTEO LUNELLI ha concesso di condividere con i lettori di Trentinodavivere pensieri in libertà e qualche CONFIDENZA di sicuro interesse per giovani imprenditori ma non solo.

Una carriera prestigiosa costruita in gran parte all’estero competendo nel mondo dei GRANDI MARCHI e dei GRANDI NOMI per poi tornare alla propria terra e prendere le redini dell’azienda di famiglia. E di lì ripartire inanellando tappe e SUCCESSI che rendono i trentini orgogliosi della propria terra e, nel mondo della globalizzazione, un biglietto da visita di attrazione per il resto del mondo.

Con grande generosità, MATTEO LUNELLI confida ai lettori di Trentinodavivere i segreti del suo successo.

Ognuno custodisce i propri SEGRETI della formula vincete, ma volendosi rivolgere ai GIOVANI in cerca di un consiglio vincente, quale sarebbe?

Mi ritengo una persona fortunata perché faccio un lavoro che mi piace molto e che mi appassiona. Proprio questa PASSIONE mi spinge a dare il meglio in ogni circostanza. La mia fortuna, ne sono consapevole, è quella di occuparmi dell’azienda di famiglia, legata al territorio, alla mia terra.

Credo quindi che sia fondamentale trovare ciò che appassiona e occuparsi di ciò che accende questa SCINTILLA che ti fa dare del tuo meglio. Fare ciò che si desidera, ciò che piace davvero, ti da anche quel senso di LIBERTA’ che ti fa amare davvero il tuo lavoro e, a sua volta, ti regala quel senso di benessere e felicità che alimenta il tuo impegno e la tua DEVOZIONE a dare il meglio di te.

La regola aurea potrebbe riassumersi con il motto “SEGUI IL TUO CUORE”?

Non solo, la fortuna va anche costruita e condivisa. Un determinante punto di forza è la costituzione di un TEAM di lavoro che condivide la tua passione e i tuoi valori. Ci tengo a dire che ho la fortuna di lavorare con un team fantastico. Il nucleo è la famiglia unita con cui porto avanti l’azienda ed attorno si è costituito un team di forte dinamismo con cui abbiamo guardato oltre. Fra gli obiettivi raggiunti l’acquisizione di Tassoni e aver portato il brand Ferrari sul podio della Formula 1. Tutto questo richiede impegno ma anche il gioco di squadra.

Una squadra vincente?

Dinamica, appassionata e formata da talenti. Sono orgoglioso di aver riportato in Trentino manager di talento come SIMONE MAGRE’ ora mio direttore generale rientrato da importanti esperienze all’estero così come PATRICK SIMONI direttore marketing e innovazione del gruppo che per esempio ha lavorato con marchi come Coca Cola.

Quanto il fare esperienza all’estero, oggi, è di vitale IMPORTANZA?

Sicuramente al giorno d’oggi, in un mondo che è sempre più globale e in cui anche un prodotto locale aspira ad approdare ai mercati internazionali, è fondamentale prevedere un periodo di formazione o di esperienza all’ESTERO. Il prossimo anno anche mio figlio andrà in America e, se come padre mi rattrista questa lontananza, come imprenditore so che invece è una opportunità imperdibile e formativa da tutti i punti di vista.

Quanto, nella sua stessa vita, aver avuto esperienze all’ESTERO ha avuto peso anche nel progetto imprenditoriale?

Il periodo in cui ho lavorato a ZURIGO ero a contatto con colleghi di oltre dieci nazionalità differenti. Questo mi ha permesso di capire la cultura di ciascun popolo e terra a cui loro appartenevano.

Questo poi mi ha permesso di creare strategie di promozione virtuose.

Quando si promuove un MARCHIO, in fondo non si crea un SOGNO?

Capire i mercati e le persone permette di sapere come relazionarsi. Il Giappone ha una sua cultura, così come l’America o la Russia, è un’identità che se conosci impari a rispettare e dialogarci in modo armonico. Questo oggi mi ha dato più opportunità di relazione grazie alla capacità di comprendere la CULTURA delle altri parti del mondo.

Per certi versi la GLOBALIZZAZIONE non porta con se appunto il rischio di azzerare l’unicità di ogni cultura? Che poi è il bello dell’entrare in relazione con l’altro proprio perché essendo diverso ci apre a nuovi mondi e ci fa crescere o evolvere?

Oggi un prodotto di ALTO FASCINO deve regalare emozioni di eccellenza che sono qualità intrinseche appunto di essere prodotti di eccellenza. Oggi più che mai dopo il periodo legato alla pandemia sogniamo di uscire dall’isolamento tornare a viaggiare e vivere la socialità. Cresce la voglia di convivialità. In generale tutti noi siamo legati ad un ricordo che ci ha dato emozione e se un marchio sa regalare EMOZIONE da spessore all’ESPERIENZA che si vive e la lega ad un RICORDO che rimane.

Creare ricordi ed emozioni è quello che facciamo a CANTINE FERRARI e chi viene a trovarci fa una visita emozionale in Cantina, nei vigneti e a Villa Margon.

La promozione del marchio si lega all’idea di “creare una esperienza”. 

COMUNICARE UNA EMOZIONE.

L’appuntamento per la seconda parte dell’intervista a MATTEO LUNELLI lunedì 19 Luglio 2021.

https://www.youtube.com/user/FerrariTrento

Ferrari Trento

FOTO DI COPERTINA “@matteozoppas for the nice shot #borgoegnazia

FOTO ANTEPRIMA www.informacibo.it/

Info autore /