Il progetto MEMO_ART a #TecnoNart2015

MEMO_ART è un progetto appena nato volto ad indagare attraverso la sensibilità di due spiriti artistici affini (quelli di Marianna Merler e di Christian Molin) gli aspetti delll’animo umano e come esso si rapporti al mondo della natura in un’epoca come la nostra ricca di forti tensioni e cambiamenti.

Questo sodalizio artistico e spirituale è nato dall’esigenza di condividere i lavori preesistenti approfondendone i contenuti spesso di carattere sociale e sviluppandoli in nuove opere.
Memo_Art
Marianna Merler (Trento, 1976) si può definire un’artista fin dalla nascita in quanto fin da piccola mostra una naturale attitudine all’arte. Con gli occhi pieni di allegria e quasi emozionati ricorda ancora quando all’età di tre anni chiese a Gesù Bambino di regalarle cavalletto e pennelli per Natale. Marianna cresce in un ambiente creativo: la madre Mariagrazia è truccatrice teatrale, il padre Walter batterista e regista mentre lo zio Silvano è restauratore, scultore e pittore.
Determinata nel voler dedicare la sua vita all’arte dopo le scuole si iscrive all’Istituto d’arte e successivamente si laurea all’Accademia di Belle Arti di Venezia.
L’arte simboleggia per Marianna un modo per sfogare ed esprimere le sue sensazioni.
Tra le sue opere si trovano grandi tele astratte, con campi di colore che vanno dal rosso all’azzurro, ma anche installazioni, fotografie e video installazioni. È affascinata dal mondo, dai colori, dall’ambiente ma anche dalla materia e da tutto ciò che è concreto e tangibile. Spesso nei suoi grandi quadri inserisce piccoli elementi: piccole e delicate farfalle (in plastica), tubicini e oggetti di vario genere. La materia è ciò che affascina l’artista.
Se vuoi approfondire la conoscenza di Marianna leggi la sua intervista a cura di Maddalena Pachera QUI .
CHRISTIAN MOLIN:
Da sempre appassionato d’arte, ha iniziato da qualche anno a produrre installazioni, assemblaggi e sculture, mentre da sempre scrive poesie e piccoli racconti.
Nato a Belluno l’11.07.1976 sono un perito elettronico che lavora nel campo del commercio.
Dal 2012 ha inaugurato una sua galleria d’arte, IoSpazio Gallery dove espone e produce oggetti d’arte.
Il suo nome d’arte è IoSpazio che sottolinea il proposito di intendere l’arte come pratica di estrema libertà, sganciata da qualsivoglia regola ed etichetta che trovo estremamente limitante e per nulla congeniale alle sue caratteristiche.
ESPOSIZIONI, CRITICHE E PUBBLICAZIONI:
Emergenze arte Roma 2012 a cura di Paola Consorti (9giugno-22giugno 2012) presso il Chiostro della Basilica dei cavalieri di Malta con le seguenti installazioni : ‘I-Taglia’ , ‘I-Dea’ ,’La mia anima è una farfalla’,’Casta’ .
Via Vai! a cura di Antonia Pesare presso la sede dell’associazione grossetana arti figurative (16giugno-23giugno 2012) con le installazioni ‘Sic’ e ‘la libertà non è star sopra un albero’
Affordable Art Fair presso il Macro di Roma (La Pelandra) con la Galleria Consorti, con le installazioni ‘ a mia Madre’ e ‘ I’ll love you forever’ (26 ottobre-28 ottobre 2012).
Mostra internazionale d’arte contemporanea Prebiennale Venezia 2013 (11maggio-25maggio 2013) presso la Galleria Art-studio di San Donà di Piave – Venezia, con le installazioni ‘ W.B.’ e ‘The King of my world’
Rassegna internazionale d’arte ‘opere al castello’ (15 settembre-21 settembre 2013) curata dalla gallerista Maria Pia Rella con le installazioni ‘In assenza di me’,’mattina di natale(con Te/senza Te),’Save Us’,’Cronache Pinguiniche’,’Cubi’76’,’1492-L’uovo di Colombo’ presso il Castello Aldobrandesco Collacchioni di Capalbio.
‘Terza rassegna Contemporanea’ a Casa dei Carraresi curata da Daniel Buso 5-12 ottobre 2013.
DisordineCreativo progetto AMACI 28 sett-8 ottobre presso Spazio EventART (Pergine Valsugana) – 10-27ottobre 2013 (Palazzo Thun – Torre Mirana – Trento)
‘b come Bambini’ Scuderie Palazzo Aragona, Vasto (1 giugno-6 luglio 2014) curata dal comitato PREMIO VASTO con 8 opere della serie ‘nero assoluto’.
Slow Food & Slow Art a cura di Antonietta Campilongo 3-5 luglio 2014 presso Zona Ex Cartiera Appia Antica.
SEGNALATO dalla giuria selezionatrice con l’opera ‘Discorsi brevi sulla fragilità’ al Premio Celeste 2014.
WorldWideArt 360 degrees (2-11 ottobre 2014) presso Spazio EventArt a Pergine Valsugana (TN) e Hortus Artieri a Trento per AMACI, in collaborazione con la Galleria Civica, a cura di Claudio Cavalieri, Barbara Vincenzi e Marco Cruciani.

Info autore /

Il team dinamico della redazione di tdv ti saluta! Entra anche tu a far parte del mondo tdv e del nostro nutrito gruppo di autori su tutto il territorio trentino. Ti aspettiamo!