Tutti i numeri di Festivolare [ e che volare!]

Quasi settemila presenze in due giorni, 850 movimenti tra decolli e atterraggi sulla pista, una cinquantina di “battesimi dell’aria”: sono questi i numeri di Festivolare, la manifestazione per diffondere la cultura del volo andata in scena lo scorso fine settimana (12 e 13 settembre) all’aeroporto Caproni di Trento.

Tra gli organizzatori della due giorni all’insegna dell’aviazione anche l’associazione Volo a Vela CUS Trento, una struttura fatta vivere completamente da volontari appassionati del vento, dell’aria, del volo in aliante. Il Centro Volo a Vela è nato nel 1988, su iniziativa del rettore Fabio Ferrari, con l’intento di sviluppare l’attività aeronautica in seno all’Università di Trento.

Daniel Cerami - TrentinodavivereOggi il lavoro è portato avanti da un gruppo di soci, di appassionati, un gruppo di persone che con i piedi per terra non riesce a stare, garantendo, grazie all’attività di volontariato, lo sviluppo e l’attività aeroscolastica a prezzi accettabili. Raffaello Devilli è a capo della struttura e cura la parte tecnica e di manutenzione della flotta.

«Siamo un gruppo di volontari – racconta Michele Valentini, membro dell’associazione – e ci occupiamo di due tipi di attività diverse, tutte relative al volo in aliante: da un lato l’attività sportiva dei soci, dall’altra la scuola di volo».

Gli alianti sono aeromobili senza motore che si sostengono in volo grazie alle correnti dell’aria e alle loro reazioni contro le ampie ali: «Gli alianti sono nati in Germania – continua Michele –: dopo la Seconda Guerra Mondiale lì era stato vietato di progettare e costruire aerei a motore e così sono stati creati questi velivoli a vela. Il Trentino è però un territorio perfetto per questo tipo di attività: il paesaggio e le condizioni sono tra le migliori di tutta Italia. Volare sulle montagne delle Dolomiti sfruttando solo le termiche e il vento è un esperienza che non può essere raccontata, va provata».

Marcello Longhi

Marcello Longhi

E come decolla un aliante? «Un aliante vola senza motore (– spiega Michele –) e per la fase di decollo ha bisogno di essere trainato da un aereo che, quando le condizioni lo permettono, lo sgancia e lo lascia libero di volteggiare con il vento, permettendoci a volte di fare voli di grandi distanze e molte ore». L’obiettivo sportivo degli appassionati di aliante è proprio il volo di lunga distanza: «Piloti esperti – continua Michele – riescono a volare lungo tutto l’arco alpino. La settimana scorsa, uno dei nostri soci, Marcello Longhi, è arrivato quasi a Vienna».

Ma il Volo a Vela CUS Trento spicca anche per i risultati sportivi ottenuti dai soci nell’OLC, l’On Line Contest, un database mondiale dei voli sul quale c’è una classifica dei piloti. Dopo ogni giornata viene stilata una classifica e a fine stagione si possono avere i risultati finali. La stagione 2015 si è appena conclusa con ben 5 piloti del CUS nelle prime 25 posizioni (300 concorrenti), Carlo Orsini terzo assoluto e una quarta posizione come CLUB (su 50 club partecipanti).

L’associazione Volo a Vela Cus Trento conta circa 70 piloti di cui tre istruttori che si occupano della parte didattica: «Anche la scuola di volo è piuttosto frequentata, ogni anno abbiamo cinque o sei giovani che prendono il brevetto da noi. Non essendo noi una realtà commerciale, riusciamo a proporre i corsi prezzi che sono tra i più bassi a livello nazionale e per gli studenti universitari è previsto un ulteriore ribasso».

Chiacchierato con Michele e capito qualcosa in più del volo a vela non ci resta che mettere le ali a #Trentinodavivere per farlo decollare e poi lasciarlo libero di volare, abbracciato da un cielo terso e cullato dal vento, in mezzo alla natura che tanto ama.

festivolare

Ecco alcuni video dove poter volare tra la magia del silenzio e la forza invisibile dell’aria

vimeo.com/74581420

vimeo.com/131754364

Tutti i numeri di Festivolare [ e che volare!] ultima modifica: 2015-09-18T11:44:15+00:00 da Redazione

L’Odore delle Ossa [il dietro le quinte]

Next Story »

L’ODORE DELLE OSSA – ROBERTA SEGATA e KRÅK_ collettivo onomatopeico [il dietro le quinte PART II]

La sai l’ultima?

  • Torna il PALIO RAGLIO 2017 a Cembra – #visitpinecembra

    2 settimane ago

    Domenica 13 agosto 2017 a Cembra avrà luogo la 34^ edizione del tradizionale Palio Raglio, parodia divertente del celebre Palio di Siena, per la prima volta gestita ...

    Read More
  • LE MERAVIGLIE DELLA VAL DI FASSA

    2 settimane ago

    Share this on WhatsAppOggi parleremo della Val di Fassa, una meravigliosa vallata nel cuore delle Dolomiti. il Catinaccio con le Torri del Vajolet, il Latemar, la Marmolada ...

    Read More
  • L’Aperitivo nel bosco torna il 1 agosto

    3 settimane ago

    Un posto veramente suggestivo, a pochi passi dal castello ci si addentra in uno spazio circondato da rocce e alberi, tavolini americani e divanetti dominano la scena ...

    Read More
  • Siete pronti per l’edizione 2017 di Patablock

    1 mese ago

    Il prossimo 22 e 23 luglio gli appassionati di questi sport si ritroveranno da tutto il Trentino per divertirsi nel centro di Cles durante la kermesse “Fiori ...

    Read More
  • E’ un Supercontinent quello che prende vita a Centrale Fies

    2 mesi ago

    Share this on WhatsAppSupercontinent è un ecosistema da esplorare dove la complessità permette di trattare tematiche e necessità attuali senza dimenticare la potenza della ricerca che sta ...

    Read More
  • Un’estate da detective a Riva con Notte di Fiaba

    2 mesi ago

    Share this on WhatsAppUn’estate da detective a Riva con Notte di Fiaba Si avvicina l’evento di agosto (24-27) dedicato quest’anno a Sherlock Holmes. Un viaggio nella fantasia ...

    Read More
  • Arriva EAT il social eating Gourmet in città appoggiato da TDV!

    2 mesi ago

    EAT per me è stato questo: una tavolozza intrisa di colori diversi che, mischiati sapientemente dalle mani degli artisti Carlo e Simone, hanno dato vita ad un’opera ...

    Read More
  • Cosa cerchi?

    More
    X