• Page Views 977

Sport e fotografia: il mondo di Alice Russolo, una “donnavventura”

Parla velocemente e a voler prendere qualche appunto si fatica: «Sono iperattiva – dice ridendo – corro anche quando parlo!».
Alice Russolo sembra proprio così: in corsa. In corsa nella vita, in corsa nel lavoro. A 30 anni è già una riconosciuta “action photographer”, già protagonista di esperienze che forse fanno invidia a molti colleghi più “attempati”.

Nata nel 1986 a Trento, sembra aver vissuto un paio di vite in più della sua, fino ad arrivare all’ultima, quella che preferisce: «La fotografia outdoor è la mia passione: averne fatto un lavoro mi riempie di gioia» . Laureata in Giurisprudenza all’Università di Trento, ha capito presto che quella dello studio legale non poteva essere la sua strada definitiva: «Studiavo i codici e sognavo di fare le fotografie – racconta –. In vacanza mi divertivo moltissimo a scattare foto e ho avuto l’occasione ancora durante l’università di misurarmi con la macchina fotografica come strumento di lavoro, invece che solo come passatempo».

passo_rolle_trentino_alto_adige_tdv_trentinodavivereTra un esame e l’altro infatti Alice Russolo entra a far parte del team di produzione della trasmissione “Donnavventura”: «Dietro l’obiettivo e davanti al computer per la post-produzione di Donnavventura – afferma Alice – ho capito che fotografare per lavoro e non solo per passione era ciò che desideravo fare davvero. Sono da sempre una sportiva, ho giocato a tennis a livello agonistico e l’ambiente dello sport è quello a me più congeniale. Mettere insieme queste due passioni è stato naturale anche se non immediato». Nonostante il lavoro alla produzione televisiva, Alice non lascia l’università: «Sono abbastanza testarda, non volevo lasciare una cosa a metà quindi ho finito il mio percorso di studi e ho anche provato a intraprendere il percorso della professione forense ma ho capito immediatamente che non era quello per cui ero nata. Così sono partita per gli Stati Uniti e in California ho iniziato a lavorare come assistente a una fotografa, Janis Foley, che mi ha insegnato moltissimo».

greenland_land_to_be_lived_tdv_landtobelivedDopo l’esperienza americana Alice Russolo decide di tornare in Italia e incontra un’altra maestra: «Per un po’ ho fatto pratica con Nadia Baldo, una fotografa di still life. È stata lei a farmi trovare il coraggio di lasciare lo studio. Un giorno mi ha detto: “sei fatta per stare fuori, cosa ci fai ancora qui? Così ho impacchettato macchine e obiettivi e mi sono buttata in questa esperienza che ora è un lavoro a tempo pieno: la fotografia sportiva, che unisce le grandi passioni della mia vita».
Il piacere di ciò che fa lo trasmette con forza Alice.

20160521 Ph. Alice Russolo - Garda Lake - North Kiteboarding - rider Gianmaria Coccoluto

20160521 Ph. Alice Russolo – Garda Lake – North Kiteboarding – rider Gianmaria Coccoluto

Il suo entusiasmo arriva attraverso ciò che dice ma soprattutto come lo dice, con un tono di voce squillante e, anche se siamo al telefono è evidente, sorridendo: «Le mie prime foto di sportivi le ho fatte solo per divertimento a San Diego. Quando sono tornata a casa e ho riguardato gli scatti che ritraevano gli skater mi si è accesa una luce».
«Ho iniziato con poco lavoro, poi piano piano mi sono fatta conoscere, ora ho aperto da poco il mio studio personale – Alice Russolo Photography – ho pochissimo tempo libero ma sono libera di organizzarmi e padrona di me stessa. E soprattutto sono felice. Mi contattano gli uffici stampa delle gare, gli sportivi stessi se vogliono qualche foto, le riviste per i servizi da pubblicare sugli eventi sportivi. È un ambiente sano nel quale mi sento a mio agio e anche se sono spesso l’unica donna mi sento trattata alla pari. E in più grazie a questo lavoro ho imparato ad amare la mia terra, il Trentino, che da ragazzina mi stava stretto ma che ora apprezzo e assaporo fino in fondo».

Sorrido anche io mentre la ascolto parlare e le chiedo se le va di condividere un ricordo. Ne snocciola due. Il primo è la sua prima macchina fotografica a rullino, regalatale dai suoi genitori, entrambi appassionati di fotografia, quando andava alle elementari. Il secondo è un viaggio fatto con alcuni colleghi in Groenlandia per girare un docufilm: «Il progetto è partito da un’idea di un collega, Federico Modica, che aveva in testa un progetto di docufilm sulla slackline sugli iceberg. È stato bellissimo essere coinvolta. Non ero mai stata in quel profondo nord ed è un luogo meraviglioso. Paesaggi mozzafiato e soprattutto 22 ore di luce al giorno, di cui quattro di di luce perfetta. Un sogno! Mi sono sentita piccola di fronte alla natura e tanto fortunata di essere lì e farne parte». E lo scatto perfetto? «Non smetterò mai di cercarlo».

Sport e fotografia: il mondo di Alice Russolo, una “donnavventura” ultima modifica: 2016-09-06T10:03:10+00:00 da Susanna Caldonazzi
Susanna Caldonazzi

Susanna Caldonazzi

Nata a Trento, dove è tornata dopo un periodo romano, è Laureata in Comunicazione e pubblicista dal 2008. Un po' di giornali, un po' di radio, un po' di tivvù, è ora per lo più dedita al mondo del web. Adora stare a contatto con la natura, danzare, viaggiare, cucinare dolci.

ABBAZIA Onestamente birra!

Next Story »

Fashion Bar e Ristorante 2 laghi un menù che intona note e melodie

La sai l’ultima?

  • Torna il PALIO RAGLIO 2017 a Cembra – #visitpinecembra

    2 settimane ago

    Domenica 13 agosto 2017 a Cembra avrà luogo la 34^ edizione del tradizionale Palio Raglio, parodia divertente del celebre Palio di Siena, per la prima volta gestita ...

    Read More
  • LE MERAVIGLIE DELLA VAL DI FASSA

    2 settimane ago

    Share this on WhatsAppOggi parleremo della Val di Fassa, una meravigliosa vallata nel cuore delle Dolomiti. il Catinaccio con le Torri del Vajolet, il Latemar, la Marmolada ...

    Read More
  • L’Aperitivo nel bosco torna il 1 agosto

    3 settimane ago

    Un posto veramente suggestivo, a pochi passi dal castello ci si addentra in uno spazio circondato da rocce e alberi, tavolini americani e divanetti dominano la scena ...

    Read More
  • Siete pronti per l’edizione 2017 di Patablock

    1 mese ago

    Il prossimo 22 e 23 luglio gli appassionati di questi sport si ritroveranno da tutto il Trentino per divertirsi nel centro di Cles durante la kermesse “Fiori ...

    Read More
  • E’ un Supercontinent quello che prende vita a Centrale Fies

    2 mesi ago

    Share this on WhatsAppSupercontinent è un ecosistema da esplorare dove la complessità permette di trattare tematiche e necessità attuali senza dimenticare la potenza della ricerca che sta ...

    Read More
  • Un’estate da detective a Riva con Notte di Fiaba

    2 mesi ago

    Share this on WhatsAppUn’estate da detective a Riva con Notte di Fiaba Si avvicina l’evento di agosto (24-27) dedicato quest’anno a Sherlock Holmes. Un viaggio nella fantasia ...

    Read More
  • Arriva EAT il social eating Gourmet in città appoggiato da TDV!

    2 mesi ago

    EAT per me è stato questo: una tavolozza intrisa di colori diversi che, mischiati sapientemente dalle mani degli artisti Carlo e Simone, hanno dato vita ad un’opera ...

    Read More
  • Cosa cerchi?

    More
    X