• Page Views 498

La ricetta del Salame di Cioccolato (con un po’ di storia ;) di Enrica Gouthier

Non ci sono origini certe per uno dei dolci più replicati in tutta Italia: il salame di cioccolato! Sicuramente ognuno di noi ha una propria ricetta nella quale inserisce biscotti, frutta secca e aromi a piacere. Normalmente, gli ingredienti base da cui si parte sono: cacao, uovo, burro, zucchero e rum. La presenza dell’uovo crudo prevede che sia freschissimo o pastorizzato.

salame-di-cioccolato-verticaleLa tradizione ha fatto si che venisse inserito nella lista dei P.A.T. Siciliani (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

Nel Manuale di Nonna Papera, pubblicato negli anni 70, il Salame di Cioccolato è chiamato Salame Vichingo. Secondo “Nonna Papera”, che dedica un intero capitolo ai dolci preparati al di fuori dell’Impero Romano, i Vichinghi viaggiavano per mare ed amavano esporre sui fianchi delle proprie navi scudi alternati di colore nero e giallo. La colorazione degli scudi ha ispirato la presenza nel dolce del cioccolato (nero) e dei biscotti (gialli).

Questa versione che propongo è stata adatta secondo gusti personali e per valorizzare alcuni prodotti eccellenti che ho reperito in viaggi, sagre e manifestazioni.

Oltre ai classici frollini, ho aggiunto le noci del Bleggio, prodotto tipico del Trentino. Sono più piccole rispetto alle comuni noci ma molto più saporite. La loro crescita è favorita dall’esposizione poco ventosa e leggermente mite dell’altopiano del Bleggio. Dal gusto speziato, hanno un guscio sottile e facile da rompere, la forma allungata e non macchiano con un alone oleoso.

Al posto del cacao ho utilizzato il Cioccolato di Modica. Ad introdurlo in Italia, in particolare in Sicilia, si pensa che siano stati gli Spagnoli nel XVI secolo. A quel tempo la corona spagnola dominava infatti l’isola e quella che era la Contea di Modica, uno dei più importanti feudi di tutto il sud Italia nato nel 1296.
La preparazione però non era spagnola ma portata direttamente dalle Americhe, in particolare dal popolo degli Aztechi, che abitavano il territorio dell’attuale Messico.

Il cioccolato di Modica (in dialetto locale ciucculatta muricana) è un tipo molto particolare di cioccolato, tipico della città di Modica e che, a causa della sua caratteristica lavorazione, che segue ancora metodi decisamente antichi, può essere chiamato “a freddo”. A differenza del normale cioccolato, quello modicano si presenta come granuloso e friabile, con delle scanalature in superficie, con un colore nero scuro, a volte opaco, e con riflessi bruni.

Il rum è stato sostituito con il Bicerin, liquore tipico di Torino, nato in conseguenza alla più rinomata bevanda analcolica di caffè e cioccolato.

Per concludere, grazie all’uso del cioccolato e del burro, ho potuto togliere l’uovo, evitando il rischio di incedenti spiacevoli.

Ingredienti (per 4 persone):

260 g di cioccolato di modica fondente al 55%
75 g di frollini classici
75 g di frollini al cacao
100 g di Noci di Bleggio
150 g di burro
50 g di zucchero a velo + quello che serve per guarnire
20 ml di Bicerin

Preparazione:

1. Tirare fuori dal frigo il burro almeno 5 ore prima di iniziare la preparazione del dolce. Questo servirà a renderlo morbido e lavorabile.
2. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e farlo intiepidire. Nel frattempo, in una ciotola, sbriciolare con le mani i frollini e le noci.
3. In un altro contenitore, mescolare in modo uniforme lo zucchero con il burro. Aggiungere il Bicerin e il cioccolato ormai tiepido e girare energicamente. Quando il composto avrà assunto un colore univoco, versare al suo interno i frollini e le noci. Amalgamare bene e versare l’impasto sopra una foglio di carta da forno. Dare la classica forma allunga del salame e chiudere le estremità con lo spago. Far riposare in frigorifero almeno 4-5 ore. Meglio sarebbe prepararlo il giorno prima.
4. Servire il salame di cioccolato a fette con una generosa spolverata di zucchero a velo.

La ricetta del Salame di Cioccolato (con un po’ di storia 😉 di Enrica Gouthier ultima modifica: 2016-09-26T11:31:41+00:00 da Enrica Gouthier
Enrica Gouthier
Beh che dire…sono tante cose: mamma, moglie, sportiva e pazza foodblogger. Vivo a Predazzo, un paesino immerso nella Val di Fiemme in Trentino. Piemontese di nascita, ci siamo trasferiti da Torino e mi sono perdutamente innamorata di questi luoghi. Adoro le persone, i posti e l’aria che si respira. Attraverso i miei piatti cerco di trasmettere emozioni e passione. Cucino con il cuore e nel rispetto delle tradizioni, che siano italiane o estere. Tra tradizione e innovazione, si viaggerà un po’ ovunque…dunque, tenetevi forte!!
Enrica Gouthier

Latest posts by Enrica Gouthier (see all)

Torta di Grano Saraceno. Una merenda perfetta!

Next Story »

Biscotti all’Anice e Birra Artigianale

La sai l’ultima?

  • Torna il PALIO RAGLIO 2017 a Cembra – #visitpinecembra

    2 settimane ago

    Domenica 13 agosto 2017 a Cembra avrà luogo la 34^ edizione del tradizionale Palio Raglio, parodia divertente del celebre Palio di Siena, per la prima volta gestita ...

    Read More
  • LE MERAVIGLIE DELLA VAL DI FASSA

    2 settimane ago

    Share this on WhatsAppOggi parleremo della Val di Fassa, una meravigliosa vallata nel cuore delle Dolomiti. il Catinaccio con le Torri del Vajolet, il Latemar, la Marmolada ...

    Read More
  • L’Aperitivo nel bosco torna il 1 agosto

    3 settimane ago

    Un posto veramente suggestivo, a pochi passi dal castello ci si addentra in uno spazio circondato da rocce e alberi, tavolini americani e divanetti dominano la scena ...

    Read More
  • Siete pronti per l’edizione 2017 di Patablock

    1 mese ago

    Il prossimo 22 e 23 luglio gli appassionati di questi sport si ritroveranno da tutto il Trentino per divertirsi nel centro di Cles durante la kermesse “Fiori ...

    Read More
  • E’ un Supercontinent quello che prende vita a Centrale Fies

    2 mesi ago

    Share this on WhatsAppSupercontinent è un ecosistema da esplorare dove la complessità permette di trattare tematiche e necessità attuali senza dimenticare la potenza della ricerca che sta ...

    Read More
  • Un’estate da detective a Riva con Notte di Fiaba

    2 mesi ago

    Share this on WhatsAppUn’estate da detective a Riva con Notte di Fiaba Si avvicina l’evento di agosto (24-27) dedicato quest’anno a Sherlock Holmes. Un viaggio nella fantasia ...

    Read More
  • Arriva EAT il social eating Gourmet in città appoggiato da TDV!

    2 mesi ago

    EAT per me è stato questo: una tavolozza intrisa di colori diversi che, mischiati sapientemente dalle mani degli artisti Carlo e Simone, hanno dato vita ad un’opera ...

    Read More
  • Cosa cerchi?

    More
    X