#inViaggiocolToscano e #IViaggidiTDV: Santorini un’isola da sogno

Avete presente quando un bel giorno, così all’improvviso, ti balena in mente un’idea che fino al giorno prima ti sembrava impossibile ed impensabile, ma che in una frazione di secondo, forse il tempo di uno starnuto, diventa quasi tangibile ?

Ecco, questo è quello che un bel giorno di febbraio dell’anno scorso, l’ormai passato 2017, mi è accaduto tra l’incredulità di tutti i miei amici e parenti; di fatti di lì a pochi mesi mi sarei imbarcato per una avventura lunga 5 mesi che mi avrebbe portato in un angolo di paradiso pieno di casette bianche dal tetto a cupola blu cobalto e con un mare profondissimo dai colori più assurdi. La mitologia e l’immaginario collettivo riconducono a questo luogo il famoso mito di Atlantide, ma noi la conosciamo più semplicemente con il nome di Santorini.

Ma andiamo con ordine. Ecco a voi i 5 mesi più strabilianti della mia vita.


Tralasciamo per un attimo il perché di questo viaggio e concentriamoci sul viaggio in se che ha avuto inizio il 20 Maggio 2017. Parto con uno “straordinario” volo Easyjet con partenza Malpensa e direzione in quel di Santorini. Come tutti i voli low-cost parto dal Terminal 2, carta d’identità alla mano (non è necessario il passaporto visto che siamo ancora in Comunità Europea) ed in compagnia di due miei colleghi, ebbene si ero là per lavoro. Molte sono le compagnie aeree che arrivano fino a Santorini, ve ne sono per tutte le tasche, ma sicuramente i più comodi dall’Italia sono Volotea, Easyjet e Meridiana. Entusiasti e felici ci imbarchiamo senza troppi problemi e ci sediamo su quello che sarebbe stato il nostro ultimo volo da lì a 5 mesi.

Atterriamo all’aeroporto internazionale di Santorini JTR due ore e mezzo dopo, alle ore 10:30 locali, e già lì ho riscontrato il primo fatto curioso: in Grecia c’è un fuso orario diverso, la lancetta delle ore va spostata avanti di un’ora.

Felice e super entusiasta sbarco, ritiro il mio bagaglio ed insieme ai miei compagni varchiamo le porte scorrevoli del piccolo aeroporto e subito ci si para davanti il nostro transfer privato. A tal riguardo è giusto dare una piccola precisazione. Esistono svariati modi per raggiugnere la propria struttura alberghiera dall’aeroporto di Santorini, il primo dei quali, che vuol essere anche il più comodo è il bus navetta. Ne esistono di molteplici tipi e si trovano appena poco furi gli Arrivi: dai “mega lusso” al classico Van condivisibile con altri vacanzieri lì di passaggio, con prezzi che possono oscillare da 10/15 euro a testa fino a 80/100 euro; ma se prenotate con un tour operator, il trasporto è generalmente già compreso nel prezzo della vacanza. Vi è anche la possibilità di prendere un taxi, ma che generalmente non è così economico come si crede, oppure potrete noleggiarvi comodamente una macchina sempre lì in zona aeroporto. Infine è presente l’opzione dell’autobus pubblico, ma è vivamente sconsigliabile visto che i mezzi pubblici su questa isola sono quasi del tutto inesistenti e se presenti poco efficienti.

In un batter d’occhio, giusto 5 minuti e qualche curva dopo, arriviamo ai cancelli del luogo che sarebbe stato “casa” per i successivi 5 mesi, una straordinaria struttura 4 stelle, l’Imperial Med Beach Resort > Spa. Alzammo lo sguardo, guadammo l’insegna che si parava sopra le nostre teste, leggemmo attentamente, ci guardammo negli occhi e pensammo: ci siamo! Andiamo!

In cinque mesi ho raccolto un sacco di informazioni su come vivere a Santorini; come visitarla, quali sono le migliori cose da fare e da visitare. Dove andare a mangiare buon cibo tipico e bere i migliori vini di tutte le Cicladi.

La prossima settimana vedremo meglio la struttura dove ho soggiornato/lavorato, come spostarsi in questa meravigliosa isola e quali sono i migliori posti da visitare, per poi approfondire la conoscenza di ogni luogo di questo paradiso con consigli, curiosità ed idee per una vacanza da sogno.

Quindi se volete rimanere aggiornati su quest’isola da sogno e magari, provare a farci un pensierino per le prossime vacanze estive, rimanete con me e con #IviaggidiTdv

#inViaggiocolToscano

2018-02-12 11:27 GMT+01:00 Fabio

#inViaggiocolToscano e #IViaggidiTDV: Santorini un’isola da sogno ultima modifica: 2018-02-13T11:52:43+00:00 da Fabio Angiolini

Ritrovarsi agli antipodi dell’essere. Braies

Next Story »

Las Islas de San Blas: un viaggio in catamarano! Il video da non perdere!

La sai l’ultima?

  • Ortinparco 2018 | Levico Terme dal 21 al 25 aprile 2018

    6 giorni ago

    Ortinparco avrà luogo nel più importante parco della Provincia di Trento, simbolo della città termale di Levico Terme, un parco asburgico che copre un’area di 12 ettari ...

    Read More
  • Le Cirque World’s Top Performers

    3 settimane ago

    Sarà un grande debutto al Palasport di Bolzano, il pubblico avrà l’opportunità di vedere per la prima volta insieme artisti di grandissimo talento che si esibiranno nei ...

    Read More
  • Chocomusic: la Pasqua sposa il gusto a Riva del Garda

    3 settimane ago

    Dal 30 marzo al 2 aprile la quinta edizione di una festa da vivere tra dolcezza e divertimento. Ricco il programma degli appuntamenti: cooking show, lezioni, il ...

    Read More
  • A tutto Nosiola e Vino Santo! Da aprile scopriti più goloso

    3 settimane ago

    Anche quest'anno, in occasione della rassegna «DiVinNosiola, quando il vino si fa santo», che promuove un vitigno bianco unico al mondo al quale si devono produzioni enologiche ...

    Read More
  • Arriva a Trento la quarta edizione di Circuspring! Tdv c’è!

    4 settimane ago

    La Veronique Ensemble (Luca Salata, Tommaso Brunelli, Davide Salata) insieme a Circo Paniko e Circo Krom cura la direzione artistica e porterà a Trento artisti di livello ...

    Read More
  • Adunata ALPINI TRENTO 2018: istruzioni per l’uso [mappa]

    4 settimane ago

    In vista dell'adunata degli alpini la città sarà suddivisa in 4 zone per facilitare la viabilità. Ecco la mappa dettagliata per non avere sorprese

    Read More
  • World Music fra palme e ninfee. Succede ai Giardini di Castel Trauttmansdorff

    1 mese ago

    Musicalmente parlando, anche quest’anno il festival propone un programma estremamente variegato, che riunisce le straordinarie interpretazioni heavy metal dei quattro viollencellisti di Apocalyptica, la voce roca dell’esuberante ...

    Read More
  • Cosa cerchi?

    More
    X